Nella riunione di oggi è emersa da parte della Regione Lazio una maggiore consapevolezza delle difficoltà che incontra la scuola nell' iniziare con troppo anticipo, visti anche i  problemi organizzativi e di organico che si sono verificati quest'anno.
 
 Gli interventi miei personali, del dirigente dell’ USR, degli altri sindacati è stato pienamente convergente circa la proposta n. 3.

 In particolare, la Regione ci ha sottoposto in esame  un decreto regionale dell’Emilia Romagna che stabilisce una volta per tutte il calendario di inizio e fine scuola, e cioè : inizio scuola 15 settembre, fine il 6 giugno. Le date , in caso di coincidenza con la domenica, automaticamente sarebbero posticipate di un giorno per l’inizio e anticipate per la fine. La proposta di adozione di questo orientamento ha trovato il favore di tutti, per evitare ogni anno di reiterare proposte sempre dissimili e perdita di tempo. Qualche perplessità è emersa circa l’esiguità di margine dei 200 giorni effettivi per la validità dell’anno scolastico ed ha proposto di terminare a giugno in giorni successivi, anche fino al 12.

 Ho sottolineato il superamento del concetto dei 200 giorni da garantire; l’argomento è stato accolto con attenzione da tutte le componenti, compresi gli Enti Locali e supportato dagli altri sindacati. Anche le associazioni dei Genitori, per intervento della rappresentante dei Genitori Democratici, ha sottolineato che è meglio adeguarsi alle
esigenze organizzative della scuola perché, altrimenti , l’inizio anticipato della scuola si ridurrebbe ad un caos tra  entrate  ed uscite diversificate, a scarsa possibilità di operare al meglio per una progettazione realmente qualitativa del POF.

Pertanto, la Regione Lazio adotterà il criterio di inizio del calendario scolastico  il 15 settembre 2014  per tutti gli ordini di scuola e la fine il 6 giugno 2015.  Questa opzione lascerà maggiori margini di autonomia alle scuole che  potranno decidere  e comunicare   entro il 30 giugno 2014  un'eventuale  variazione  del  calendario scolastico anticipando la data di inizio ( in particolare, per la scuola dell’infanzia) se riterranno di avere tutti  i requisiti per farlo.

Ultima nota: Le date del calendario scolastico coincidono con la stragrande maggioranza delle altre regioni .

Un saluto a tutti

Ivana Uras
Vice presidente ANP struttura territoriale di Roma

Allegato:

Ipotesi di calendario scolastico 2014-2015