Sandor_Marai_Il_gabbiano

Sandor Marai

IL GABBIANO
PREZZO: 16.00
 
PAGINE: 163
 
ISBN: 9788845925955
 
EDITORE: Biblioteca Adelphii
 
ANNO:2011
Quando la giovane donna che ha chiesto udienza entra nel suo ufficio, il consigliere di Stato ha una reazione bizzarra: una violenta ilarità si diffonde nelle sue membra come un formicolio. "È così che deve ridere il diavolo» pensa l'alto funzionario "quando si rende conto ... che il suo volto ... somiglia – sia pure in modo deforme e orrendo, vago e terribile – a quello di Dio». Perché la splendida creatura che gli sta davanti è il doppio perfetto di colei che anni prima, nella penombra di una stanza, gli aveva chiesto, con voce lievemente roca, citando Lord Lyttelton: "Tell me, my Heart, if this be Love?». Poco tempo dopo quella donna si era uccisa – per amore di un altro. E adesso è tornata, pensa l'uomo: adesso che lui, a quarantacinque anni, comincia a sentirsi vecchio; ed è tornata proprio nel giorno in cui egli ha appena controfirmato un documento che getterà il suo paese nella tragedia della guerra. Ma la giovane seduta di fronte a lui gli dice di venire dal Nord e di chiamarsi Aino Laine: un nome che in finlandese significa Unica Onda. Che cosa vuole? Un permesso di soggiorno, dice... Eppure, forse, non tutto è così limpido, e il consigliere lo scoprirà al termine di una lunga notte in cui quella donna, comparsa all'improvviso nella sua vita come un gabbiano planato da lontananze boreali (uccelli voraci, i gabbiani, dotati di una straordinaria energia, e di occhi grigioverdi, simili a quelli di Aino), si mostrerà più ambigua e indecifrabile di quanto lui avesse immaginato – e gli svelerà qualcosa di sorprendente sull'unicità delle creature umane. Ancora una volta – come nelle Braci, come in Divorzio a Buda – al centro di questo enigmatico romanzo troviamo un triangolo amoroso, che Márai ci narra con quella carezzevole e crudele maestria che è soltanto sua.
 
"Sono davvero io a volere quest'incontro?... Oppure c'è qualcuno che vuole giocarmi un macabro scherzo? E' grottesco e spaventoso già solo il fatto che sulla terra viva un altro esemplare del colto, del corpo, della creatura che ho amato - e forse ci sono molte altre Ili, in Finlandia, e in Svezia o a Barcellona, chissà dove. Come manichini nei depositi delle sartorie, da qualche parte giacciono volti e corpi identici... non è oltraggioso?... Si crede di avere amato qualcuno di unico, nella sua fatale e magnifica individualità. E forse anch'io vago per il mondo in diversi esemplari, attraverso le epoche e i paesi".
 
Scritto un anno dopo Le braci, Il gabbiano apparve a stampa nel 1943. A partire dal 1998 sono in corso di pubblicazione presso Adelphi tutte le opere di Sandor Marai (1900-1989).