Stefania_Capogna_Scuola_Universit

Stefania Capogna

SCUOLA UNIVERSITA' E-LEARNING. UN'ANALISI SOCIOLOGICA
PREZZO: 20.00
 
PAGINE: 208
 
ISBN: 9788866777236
 
EDITORE: Armando Editore
 
ANNO:2014

Con l’evoluzione delle moderne tecnologie delle telecomunicazioni, si registra uno straordinario mutamento nel panorama dei processi culturali e comunicativi, con evidenti esiti per il sistema educativo e per i modelli pedagogici e didattici che ne regolano la relazione. Per questa ragione, è importante conoscere e sperimentare i nuovi ambienti tecno-sociali offerti dalla radicale trasformazione apportata dagli old e dai new media per comprenderne le ricadute all’interno dei sistemi sociali ed educativi. Il ragionamento proposto si sviluppa in quello spazio d’intersezione che accomuna gli sviluppi delle scienze della comunicazione, della pedagogia e della sociologia dell’educazione, direttamente interpellate da queste trasformazioni. La riflessione, di natura teorico-empirica, è rivolta a quanti sono interessati a comprendere le ricadute innescate dall’avvento delle ICT sui soggetti e sui sistemi di apprendimento, con l’intento di individuare gli interrogativi che possono animare una riflessione sociologica più attenta sia alle nuove dinamiche sociali prodotte da tali tecnologie, sia alla maturazione di una prospettiva critica e propositiva, finalizzata ad un loro uso consapevole e al miglioramento complessivo dei processi educativi.

 

STEFANIA CAPOGNA, ricercatrice sociale, esperta di education e distance learning, counselor a orientamento filosofico, si occupa da anni di sistemi educativi, formativi e occupazionali con riguardo al processo di costruzione di un sistema formativo integrato e allo sviluppo di nuove metodologie di insegnamento, anche in relazione alle ICT. Ha scritto molti saggi e contributi su riviste e opere collettanee sul tema dell’educazione, dell’orientamento, della crescita personale e dell’incorporazione delle nuove tecnologie nelle pratiche didattiche. La sua ultima pubblicazione è A scuola di social media (Roma, 2014).