E' stato pubblicato il 12 Marzo 2015 l’ebook di 60 pag. di Salvatore Nocera (già vicepresidente nazionale della F I S H, attualmente responsabile del settore legale dell'Osservatorio scolastico dell'A I P D), intitolato Il diritto alla partecipazione scolastica. Normativa e Giurisprudenza per rimuovere gli ostacoli ai bisogni educativi degli alunni con disabilità.

Dal momento successivo alla pubblicazione, l'opera potrà essere acquistata sul sito www.keyeditore.it, in formato ebook e cartaceo al prezzo di Euro 12.

Sarà disponibile sicuramente presso la libreria Medichini Lepanto e Medichini Clodio di Roma, Libreria Cacucci di Bari, Libreria del Tribunale di Firenze, Libreria Minerva di Pordenone e Libreria del Palazzo di Giustizia di Torino e su tutti i maggiori store web di vendita di libri (Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Hoepli tc ).

 

L’OPERA

Il presente ebook cerca di offrire agli operatori del diritto ed alle famiglie gli strumenti conoscitivi di carattere normativo e giurisprudenziale  che aiutino a rimuovere, con la personalizzazione degli interventi, gli ostacoli alla realizzazione dei bisogni educativi e delle aspirazioni esistenziali degli alunni con disabilità

Esso quindi in un primo capitolo si sofferma sulla normativa costituzionale che ha delineato, dopo incertezze della giurisprudenza ordinaria anche di legittimità, il profilo e la natura di diritto soggettivo costituzionalmente rafforzato allo studio degli alunni con disabilità.

In un secondo capitolo passa in rassegna la normativa relativa alla programmazione del processo di partecipazione scolastica fin dall’iscrizione, passando per gli atti normativi e pedagogici  personalizzati fondamentali , pervenendo a cenni sulla programmazione territoriale.

Il capitolo terzo si diffonde sugli strumenti della programmazione per la realizzazione dei singoli diritti che riempiono il contenuto del diritto allo studio; ci si sofferma quindi non solo sul ben noto ed abusato diritto alle ore di sostegno didattico, ma anche a quelli più importanti a carico dell’Amministrazione scolastica, come la composizione delle classi, o a carico degli enti locali, come il trasporto gratuito e la nomina di assistenti per l’autonomia e la comunicazione; qui si colloca la questione aperta, temo ancora per qualche anno, su tali competenze sino al 2014 alle Province ed ora  con la l.n. 56/2014, passate non si sa bene a chi.

Il capitolo quarto descrive il percorso di gestione del progetto partecipativo e la fase conclusiva della valutazione individuale dei singoli alunni e collettiva sulla qualità del sistema scolastico inclusivo e partecipativo.

 

INDICE

 

PREMESSA

 

CAPITOLO  PRIMO:NATURA E CONTENUTO DEL DIRITTO

 1. Qualificazione di diritto soggettivo perfetto – 2. Diritto costituzionalmente garantito – 3. Diritto allo studio solo tramite l’inclusione nelle classi comuni delle scuole ordinarie – 4. A chi spetta la giurisdizione relativa alla tutela del diritto – 5. Doveri delle famiglie e degli alunni con disabilità

 

CAPITOLO SECONDO: LA PROGRAMMAZIONE DEL PROCESSO INCLUSIVO

 1. L’accesso al diritto - 1.1 La certificazione medico-legale, l’iscrizione e le tasse scolastiche - 1.2 La diagnosi funzionale redatta solo dall'ASL - 1.3 Scarsa rilevanza in Giurisprudenza degli aspetti pedagogici rispetto  a quelli sanitari – 2. La programmazione del progetto inclusivo - 2.1 Formulazione del PEI - 2.2 Tempi di programmazione di tutte le risorse - 2.3 Gli accordi di programma e i piani di zona

 

CAPITOLO TERZO: GLI STRUMENTI DELLA PROGRAMMAZIONE

 1. I gruppi di lavoro per l’inclusione scolastica – 2. Diritto al docente per il sostegno - 2.1 Eccessiva rilevanza data a questa risorsa - 2.2 Assegnazione di ore di sostegno per discriminazione - 2.3 Valutazione dei danni e rifusione delle spese di causa - 2.4 Effettività del diritto al sostegno - 2.5 Il problema del sostegno nelle scuole paritarie - 2.5.1 Quadro normativo d’insieme - 2.5.2 I contrastanti interventi della magistratura – 3. I docenti curricolari – 4. Diritto a classi non numerose – 5. Il supporto organizzativo degli enti locali - 5.1 Il trasporto - 5.2 L’assistenza per l’autonomia e la comunicazione - 5.3 La legge 56/2014 e le competenze provinciali - 5.4 L’eliminazione delle barriere architettoniche e sensopercettive, l’accessibilità ai siti web e i libri di testo adattati – 6. L’assistenza igienica per gli alunni con disabilità

 

CAPITOLO QUARTO : LA GESTIONE E LA VALUTAZIONE DEL PROCESSO INCLUSIVO

 1. La gestione del progetto inclusivo - 1.1 Le visite d'istruzione - 1.2 La somministrazione dei farmaci a scuola - 1.3. L’istruzione domiciliare – 2. La valutazione degli alunni con disabilità - 2.1 Scuola dell’infanzia e inizio dell’obbligo scolastico - 2.2 Primo ciclo di istruzione - 2.3 Secondo ciclo di istruzione - 2.4 Le prove INVALSI - 2.5 La valutazione da parte docenti per il sostegno -  3.1 L’autovalutazione e il DPR 80/2013 - 3.2 Cenni su altre forme di controllo e valutazione

 

CONCLUSIONE