[25/01/2016] 

Con ordinanza del 22 gennaio 2016 il Tribunale di Palermo, nel procedimento promosso da CIDA e dalle proprie Federazioni [ANP aderisce a FP CIDA], per conto del dott. Giuseppe Cardinale, ha dichiarato non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale del comma 25 dell’art. 24 del decreto legge n. 201/2011, convertito nella Legge 214/2011, come recentemente modificato dal decreto legge n. 65/2015 convertito nella legge n. 109/2015, nella parte in cui prevede che per i pensionati, titolari di trattamento pari o inferiore a cinque volte il minimo Inps, sia riconosciuta la rivalutazione nella misura solo del 20%.
Ora la questione tornerà alla Corte Costituzionale
Clicca qui per scaricare l'ordinanza del Tribunale di Palermo.
Pubblichiamo di seguito il comunicato della nostra Confederazione.

___________________________ _comunicato cida del 25 gennaio 2016