L’ANP ha partecipato ieri, presso il MIUR, alla prevista riunione informativa sul procedimento di valutazione dei dirigenti delle scuole per l’anno scolastico 2017/2018.

Tale procedimento presenterebbe due novità, dettate dall’analisi di quanto messo in atto nel 2016/2017 e dall’ascolto di tutti gli attori coinvolti: la semplificazione della procedura e una maggiore valorizzazione del dirigente nella relazione con il nucleo di valutazione. Ogni dirigente, infatti, riceverà la visita del nucleo o interloquirà per altra via con lo stesso nel periodo settembre-novembre.

L’Amministrazione, inoltre, ha ipotizzato che l’Osservatorio possa diventare un vero e proprio centro di ricerca condivisa con ricadute operative finalizzate al miglioramento della procedura.

L’ANP, pur riconoscendo lo sforzo compiuto dall’Amministrazione al fine di semplificare il Portfolio, ribadisce, ancora una volta, che una valutazione svincolata da effetti retributivi rischia di essere priva di senso e di assumere la veste di ulteriore adempimento burocratico.

La nostra posizione sulla valutazione, d’altronde, è sempre stata ferma e chiara: deve essere una vera occasione di crescita professionale continua.

Per questo l’ANP ritiene imprescindibile una reale trasparenza:

  • sull’uniformità territoriale e sulla qualità professionale della composizione dei nuclei
  • sul protocollo delle visite dei nuclei e sugli strumenti utilizzati nel procedimento
  • sul metodo per definire gli esiti della valutazione

L’Amministrazione si è riservata di riconsiderare la materia e ha aggiornato la riunione al 16 aprile 2018.