Il 18 aprile si è svolta a Roma la prima Conferenza di servizio in Italia, per l’anno 2018, sulla Valutazione dei Dirigenti Scolastici, nell’ambito delle attività inerenti il Sistema Nazionale di Valutazione: momento di

restituzione rispetto all’a.s. 2016-2017 e di orientamento per l’a.s. 2018-2019. Per quanto riguarda i dati numerici, viene riferito dal Direttore Generale che il 73% dei dirigenti del Lazio hanno compilato il portfolio, misura superiore alla media nazionale del 67% (regioni a più alte percentuali di compilazione sono la Lombardia e la Puglia). Non sono stati considerati come compilati i portfolio incompleti o non chiusi. Il Direttore osserva che sarebbe importante comprendere le motivazioni della non compilazione: certo è stata rilevante la decisione di non procedere per precise, anche se diverse tra loro, posizioni sindacali.

La riflessione si è articolata attorno ai seguenti aspetti:

  • la restituzione dei dati aggregati relativi all’a.s. 2016-2017, con un’analisi statistica della distribuzione delle risposte e dei documenti forniti dai DS, soprattutto per le aree degli obiettivi e delle azioni professionali; il processo di valutazione dovrà concludersi con un Provvedimento nel quale i DS troveranno dei consigli di miglioramento. Viene ricordato l’accordo sindacale che lo scorso anno ha sganciato la valutazione dalla retribuzione economica di risultato (nei provvedimenti non ci sarà indicazione dei livelli);
  • la presentazione delle novità del procedimento di valutazione per il corrente anno scolastico, che prevede una struttura generale invariata, ma con alcune diverse articolazioni nelle parti interne. Il procedimento si concluderà con la visita a scuola da parte dei NEV o con una interlocuzione presso gli uffici dell’USR: il collegamento via Skype sarà utilizzato solo in situazioni eccezionali;
  • il feedback per il miglioramento, cioè un’analisi delle possibili risposte che i DS troveranno nei provvedimenti del Direttore Generale, elaborati dai NEV.

Tutti i relatori hanno sottolineato che il processo di valutazione è finalizzato al percorso di riflessione ed autovalutazione del DS per successive azioni di miglioramento, secondo il comma 93 della legge 107.

Viene comunicato che il 20 aprile verrà aperta la compilazione del portfolio 2018-2019: situazione che merita uno spazio di riflessione, considerando che i DS non hanno ancora ricevuto il provvedimento conclusivo della valutazione 2016-2017.

Il portfolio resterà sempre aperto nel corso dell’anno scolastico, con un punto fermo al 31 luglio per le azioni di valutazione da parte dei NEV.

[I materiali presentati dai relatori verranno resi disponibili a breve nel sito USR Lazio]