Molto apprezzate, quest’anno, le proposte dei temi di maturità. A dirlo sono i tanti studenti delle scuole romane, ascoltati da ANP-Lazio e, che hanno scelto soprattutto il saggio breve o l’analisi del testo. Anche gli insegnanti e i presidenti di commissione dimostrano giudizi sereni sulla qualità delle tracce e soprattutto sulla varietà dei contenuti. Un ampio ventaglio offerto ai ragazzi, che hanno potuto così esprimere liberamente le proprie tesi intrecciandole con le conoscenze maturate a scuola. E’ quanto dichara Mario Rusconi, presidente ANP-Lazio, che aggiunge: “Il trend dei giovani maturandi di Roma e Lazio, che probabilmete confermerà quello nazionale, fa emergere come il saggio breve di carattere storico-politico è stato preferito dal 23%, quello di carattere artistico-letterario dal 22%, l’analisi del testo dal 20% e il saggio socio-economico dal 16%. Il saggio breve di carattere tecnico-scientifico ha avuto un indice di gradimento pari all’ 8%, il tema storico il 6% e quello di attualità il 5%. Dati che mettono in risalto come gli studenti italiani vengano preparati ai temi di natura classica ma anche a quelli di attualità, fornendo loro ampie scelte a cui vanno sommate le attitudini e le conoscenze personali”. Infine conclude Rusconi: “Rileggendo le tracce dei temi si nota uno stile piuttosto snello nell’esposizione e dal contenuto essenziale che, giova dirlo, è molto importante per i ragazzi cui si facilita l’immediata comprensione del tema, il senso che intendono dare, considerando la loro particolare situazione emotiva e di stress vissuta in quei momenti. Certamente un utile aiuto per gli studenti che hanno molto gradito”.
 
Alfonso Benevento
Responsabile comunicazione ANP-Lazio