L’ANP ha partecipato, presso il MIUR, al tavolo tecnico avviato il 28 agosto e all’incontro con il Ministro Bussetti avvenuto oggi al MIUR. In entrambe le occasioni abbiamo avanzato richieste e proposte sui principali temi relativi all’avvio dell’anno scolastico 2018-2019 e sulla politica scolastica di più lungo termine, specie alla luce della prossima approvazione della legge di bilancio per il 2019.

La delegazione ANP ha insistito, in particolare, sui seguenti argomenti:

CCNL di area: abbiamo innanzi tutto sollecitato con forza l’Amministrazione a riprendere la negoziazione del CCNL dell’Area Istruzione e Ricerca; finora, infatti, si sono tenuti solo due incontri presso l’ARAN

Necessità di investire nella Scuola: sosteniamo da sempre che la scuola deve essere oggetto prioritario di investimento, perché determina il futuro del Paese, e che non la si può guardare come se fosse solo una spesa. Abbiamo quindi chiesto che siano previsti specifici investimenti per:

  • equiparare le retribuzioni del personale scolastico tutto a quelle degli altri comparti e aree
  • eliminare la insostenibile iniquità salariale che affligge i dirigenti scolastici, perequando il loro trattamento retributivo con quello degli altri dirigenti dell’area di appartenenza e prevedendo specifiche risorse per il pagamento delle reggenze (che attualmente, invece, gravano sul FUN)

Reggenze e concorso dirigenti scolastici: abbiamo ribadito la richiesta dell’attribuzione di una unità di personale docente in esonero totale, a scelta del dirigente scolastico e aggiuntiva rispetto all’organico dell’autonomia se la relativa classe di concorso non vi fosse ricompresa, per ogni scuola in reggenza; questo è necessario per rendere meno gravi gli effetti dello scandaloso numero di reggenze: in alcune Regioni, vi saranno dirigenti con tre istituti in aggiunta alla scuola di titolarità! Abbiamo anche chiesto di accelerare al massimo le procedure concorsuali già avviate. A tal proposito l’Amministrazione ha dichiarato che intende far svolgere la prova scritta entro la prima settimana di ottobre

Sicurezza ed edilizia scolastica: abbiamo nuovamente chiesto all’Amministrazione di promuovere l’adozione di un provvedimento legislativo che consenta al Ministro dell’istruzione ed al Ministro dell’interno di fissare, mediante decreto, delle ragionevoli priorità di adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio. Abbiamo inoltre chiesto che si provveda con urgenza al controllo sistematico delle controsoffittature, per prevenire incidenti di qualsiasi sorta. L’Amministrazione ha dichiarato che intende rendere pubblica l’Anagrafe dell’edilizia scolastica esistente e a tal proposito la delegazione ANP ha chiesto il pieno coinvolgimento della dirigenza

Rilevazione rischio SLC dei dirigenti: abbiamo reiterato, ancora una volta, la richiesta di provvedere sollecitamente a tale valutazione nei confronti dei dirigenti scolastici che, pur essendo per certi aspetti equiparati al datore di lavoro, sono e restano lavoratori dipendenti che devono, a loro volta, essere tutelati dal vero datore di lavoro che è il MIUR.

Alternanza Scuola-Lavoro: l’ANP ha ribadito la propria contrarietà a qualsiasi ipotesi di eliminazione dell’obbligo e di riduzione delle ore. Abbiamo chiesto, invece, l’introduzione di criteri di qualità a scopo migliorativo, per appiattire “verso l’alto” e non “verso il basso” lo spessore delle esperienze formative utili a facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro

Funzionalità del SIDI: abbiamo sottolineato che è assolutamente necessario ristrutturare radicalmente il sistema informativo dell’istruzione, in modo da ridurre lo spreco di risorse e di lavoro. La situazione attuale è inaccettabile: le scuole sono spesso costrette a digitare più volte gli stessi dati, anche per partecipare a monitoraggi importanti e per fornire informazioni a esterni (enti locali ecc.)

Concorsi per la scuola primaria e per i DSGA: l’Amministrazione ha assicurato che le relative procedure assunzionali sono state avviate

Graduatorie: quelle relative al personale ATA dovrebbero essere pubblicate intorno al 20 settembre, quelle relative al personale docente (prima fascia) intorno al 3 settembre

Risorse relative al bonus docenti per l’anno scolastico 2016/2017: l’assegnazione alle scuole risulta sbloccata e di imminente effettuazione

Terremo informati i colleghi di tutti gli ulteriori sviluppi.