Le infestazioni murine negli istituti scolastici sono il contenuto della missiva recapitata, in questi giorni, dal Direttore della ASL Rm2 ai dirigenti scolastici dei Municipi IV, V, VI, VII, VIII e IX, ai Presidenti degli stessi Municipi e agli uffici competenti di Roma Capitale. Una lettera che inizialmente i presidi hanno letto tra lo stupore e la meraviglia quasi come fosse una fake-news, stati d’animo che ben presto si sono trasformarti in fastidio professionale di una categoria che quotidianamente fatica a portare avanti gli istituti scolastici tra mille ostacoli e difficoltà di varia natura. È quanto dichiara Mario Rusconi, presidente ANP-Lazio, che aggiunge: “Come categoria non dubitiamo della serietà degli intenti di chi ha scritto, ma dobbiamo ricordare che la lotta ai roditori non può essere impropriamente gettata sulle sole spalle dei Ds e dei loro collaboratori come se si trattasse di sottoposti che debbono ubbidire”. Inoltre, aggiunge lo stesso Rusconi: “ancora una volta ci tocca ricordare a zelanti funzionari degli Enti Locali che la scuola ed i suoi attori non sono loro dipendenti a cui si possono imporre ordini di servizio che, in questi ed in altri casi, sanno di diktat autoritario, sostanziato da riferimenti minacciosi a denunce all’autorità giudiziaria. I Ds conoscono bene le attività previste dalle norme sulla sicurezza e l’igiene, conoscono i provvedimenti a cui potrebbero andare incontro in caso di inadempienza, ma vorrebbero che ci fosse anzitutto una efficace e pacifica collaborazione con gli enti territoriali (cui spetta la maggior parte delle incombenze prospettate nella missiva), improntata da scambio fattivo e leale di informazioni ed attività, senza alcuna imposizione di tipo padronale e senza atteggiamenti intimidatori”. Infine conclude Rusconi: “con una notazione in parte gaia chiediamo al Direttore della ASL Rm 2 se il mini trattato su topi e parentele simili abbia l’intento di ampliare le conoscenze di tipo zoologico del personale della scuola, nel qual caso viene in mente il riferimento ad un brano cinematografico di grande impatto relativo alla modalità di scrittura di cui non sveliamo il titolo ma che lasciamo al Direttore come compito da fare a casa”.
 
Alfonso Benevento
Responsabile comunicazione ANP-Lazio