Roma, 3 giu. - Domani a Roma presso il liceo Pio IX all'Aventino via di Santa Prisca 8 (dalle 10 alle 12.30), si concludera' il progetto "+ controllo, - consumo" ideato da Eni gas e luce in collaborazione con Eniscuola e Anp-Lazio.

Il progetto si e' svolto a Roma in tre scuole elementari coinvolgendo 150 alunni e relative famiglie, 6 docenti tutor e 4 docenti uditori. L'iniziativa ha avuto come tema principale quello dell'efficienza energetica per sensibilizzare le nuove generazioni su tematiche di sostenibilita' e di promuovere un uso migliore e piu' consapevole dell'energia. Seguendo la logica del pensiero computazionale e del coding, attraverso la costruzione di algoritmi, si sono raggiunte competenze di base di programmazione informatica per far realizzare ai bambini prototipi di risparmio energetico, utilizzando la tecnologia di Arduino. E' quanto dichiara Mario Rusconi, presidente ANP-Lazio, che aggiunge: "Quando Eni gas e luce ci ha presentato il tema del progetto da proporre nelle scuole capitoline, l'abbiamo accolto molto favorevolmente perche' abbiamo notato nella sua modalita' esecutiva l'importante valore formativo per i ragazzi". Inoltre aggiunge Rusconi: "Aver unito il pensiero computazionale e la programmazione informatica al controllo energetico, temi di estrema attualita', e' stata una scelta vincente per accrescere nei bambini la consapevolezza dell'utilizzo delle tecnologie attraverso la loro conoscenza e la coscienza del valore dell'energia". Aggiunge sempre Rusconi: "domani conosceremo i trenta prototipi realizzati da questi piccoli inventori di terza, quarta e quinta elementare che hanno avuto l'opportunita' di partecipare attraverso la scuola alla loro prima startup innovativa". Infine conclude Rusconi: "Un ulteriore stimolo formativo per i bambini e' stato quello di aver collaborato in gruppi, confrontandosi con gli altri, secondo lo spirito della condivisione delle esperienze e non della competizione aggressiva".

Alfonso Benevento
Capo ufficio stampa ANP-Lazio