Anp Lazio ha partecipato, il 29 giugno scorso alla video call con il Direttore Generale Rocco Pinneri che aveva come argomento le prime indicazione sull’avvio dell’anno scolastico 2020-2021.

 INDICAZIONI DEL DG

  • La DG ha ricevuto l'anagrafe del 90% degli istituti del Lazio, dalla quale si deduce che circa un 20-25% avrà problemi, più o meno gravi,per garantire le misure di sicurezza previste dai protocolli.
  • A metà luglio dovrebbe arrivare all'USR una nuova disposizione che metta le scuole in condizione di poter contare su un numero maggiore di docenti ed ATA (50.000 doc -17000 ATA a livello nazionale).
  • Rimangono problemi per quegli istituti che mancano di spazi o di arredi o di maggior personale. A tal proposito ci sarà a giorni una conferenza di servizio di tutti i DS per avere dati sull'edilizia e gli spazi e presentare il relativo questionario, che dovrebbe essere compilato nell'arco di una settimana.
  • Usrlzèin contatto costante con gli assessori della Regione, dei Comuni e Province/città Metropolitana.
  • In caso di necessità si prevede l'istallazione di tensostrutture o moduli abitativi. Sono state già sensibilizzate altre istituzioni come esercito, aeronautica, marina, carabinieri, vicariati, Fiera di Roma.E' prevista anche l'utilizzazione di palestre ed aule magne ristrutturate.
  • Secondo stime il Lazio potrebbe avere usi già il 10% dei 50000 doc. e 17000 collaboratori scolastici.
  • Comuni e province daranno assicurazione per arredi aggiuntivi e per opere di edilizia leggera.
  • L'assessorato per la sanità regionale sottoporrà a test sierologici ed eventuali tamponi il personale scolastico. Anp ha chiesto di estendere l’iniziativa agli studenti delle superiori.
  • Circa l'orario delle lezioni si potrà utilizzare anche il sabato da parte di chi non lo usi già.
  • La DAD potrà essere presa in considerazione, solo a livello residuale o integrato,per le scuole superiori, alternandola con la presenza a scuola.

 

RISPOSTE ALLE DOMANDE POSTE DAI PARTECIPANTI

  • La responsabilità,in caso di spazi esterni,rimane in capo al ds, per cui dovrà essere effettuato anche il DVR.
  • Il ritardo del monitoraggio dello stato degli edifici non è dovuto a USRLZ.
  • Il problema dei trasporti viene affrontato in questi giorni con i rispettivi enti.
  • A detta di diversi DS il dato del 25% delle scuole in difficoltà è fortemente inferiore alla realtà
  • Secondo USRlz non è possibile obbligare le scuole ad un unico software per eventuale DAD.
  • L’uso di musei,gallerie,parchi,teatri sarà sempre garantito con presenza di docenti.
  • Ogni aula dovrà essere sempre arieggiata ogni 1/2 h, anche in inverno.
  • A metà luglio,quando sarà emanato nuovo DL, ci saranno più risorse umane e materiali ma la previsione di miglioramenti riguarderà solo il 10% delle classi attuali. Per le restanti si dovranno individuare altri spazi (vedi precedente punto).
  • Si possono realizzare tavolitematici regionali,ma è importante che le indicazioni siano celeri e realizzabili.
  • L'orario delle discipline è variabile: solo per il 20% in base alla flessibilità DPR275/99 ma il totale delle ore curricolari andrà sempre garantito.
  • Per le mense si daranno indicazioni dopo aver consultato tutte le voci del questionario inviato.
  • E' opportuno che tutto il personale (docenti,impiegati,studenti)sia opportunamente formato in chiave anticovid fin dai primi giorni di scuola.
  • Per il PCTO si sta provvedendo a sensibilizzare le istituzioni che saranno coinvolte.
  • Si prevede una deroga con uso delle risorse aggiuntive perle classi con molti studenti,di cui diversi disabili.

 

 Roma, 29 giugno 2020

 Mario Rusconi