Il 12 gennaio la delegazione ANP Lazio ha partecipato al tavolo regionale operativo avente per oggetto chiarimenti ed informazioni in merito a:problematiche riguardanti il monitoraggio della situazione epidemiologica delle scuole laziali e al ritorno alla didattica in presenza presso gli istituti di istruzione secondaria di II grado

Hanno partecipato all’incontro l’Assessore della Regione Lazio Di Berardino e l’Ing. Passanisi per l’Assessorato ai trasporti della Regione, la dott.ssa Lilia Biscaglia dell’Assessorato alla salute.

In apertura del tavolo il D.G. Pinneri ha riferito:

  • lo stanziamento in legge di Bilanciodi circa 20 milioni di euro per l’anno 2020/2021, destinati al FUN e in attesa di certificazione, che saranno utili per garantire l’ultrattività del CIR Lazio 2016-2017 a copertura della retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici;
  • il potenziamento della connessione per le segreterie scolastiche e per la Didattica a distanza attraverso fibra ottica da parte di Roma Città Metropolitana;
  • l’assegnazione a tutte le scuole di ulteriori risorse con lo scostamento di bilancio per la DAD e la connessione;
  • l’imminente pubblicazione per le scuole superiori di un monitoraggio sulla connettività degli istituti per valutare i deficit di connessione.

ANP Lazio, rammaricandosi per le scene di assembramenti viste negli ultimi giorni, ha ribadito la necessità di riprendere le lezioni in presenza in condizioni di sicurezza evitando lo stillicidio di rinvii. Ha chiesto quindi:

  • di conoscere lo stato dell’arte del bando connessioni della Regione Lazio da circa 3 milioni di euro;
  • di superare la discrasia esistente soprattutto nelle provincie tra orari scolastici e dei trasporti;
  • di considerare l’emissione di voucher taxi anche per i Dirigenti scolastici, unica categoria della scuola non coinvolta nell’iniziativa;
  • di prevedere la deroga alle ore di PCTO per gli studenti;
  • di intervenire sul doppio turno di ingresso per evitare l’allungamento degli orari soprattutto negli istituti tecnici e professionali ed evitare, in particolare negli agrari in cui i laboratori di azienda agraria rischiano di svolgersi in notturna;
  • la pubblicazione di una circolare di chiarimento sulla riduzione dell’unità oraria;
  • chiarimenti sull’ultima nota del D.G. circa l’obbligatorietà del sabato;
  • chiarimenti sullo svolgimento dei laboratori dei licei in presenza;

In merito alle azioni promosse dalla Regione Lazio per garantire la ripresa delle lezioni in presenza per le scuole superiori, l’Assessore Di Berardino e l’ing. Passanisi hanno sottolineato che la Regione Lazio:

  • ha terminato tutti i bandi rivolti alle scuole per il potenziamento della connessione dei quali verranno forniti dettagli alla prossima riunione;
  • il potenziamento dei trasporti con 2200 corse in più dal 18 gennaio grazie al reperimento di mezzi privati;
  • l’assegnazione di voucher taxi anche al personale ATA e il servizio NNCC per il personale che deve utilizzare sia il trasporto su ferro che su gomma o che proviene da territori poco serviti dal trasporto pubblico;

La dott.ssa Biscaglia dell’Assessorato alla Sanità ha fornito alcune riposte alle numerose questioni poste nel corso della riunione:

  • disponibilità di test antigenici per gli studenti con semplice prenotazione con CF e per il personale docente con ricetta medica;
  • disponibilità di avere un’analisi dettagliata dei dati epidemiologici presenti sulla piattaforma ECV, desunti dalla rilevazione settimanale delle ASL e dalle rilevazioni periodiche sulla fascia 0-18-
  • coinvolgimento di PLS e MMG per la gestione delle quarantene;
  • la Regione sta lavorando sulla tempistica delle vaccinazioni per il personale scolastico.

In sintesi di riunione il D.G Pinneri in attesa di conoscere quali saranno le misure del nuovo DPCM ha puntualizzato che:

  • le scuole che hanno carenza di ambienti idonei, manterranno la percentuale del 50%.
  • il doppio turno in ingresso è necessario ed è dovuto anche all’impossibilità di potenziamento del servizio della metropolitana; Atac e Cotral non riescono a garantire i trasporti con un unico turno in ingresso anche con il 50% degli studenti in presenza;
  • emanerà una Nota di chiarimento sulla riduzione dell’unità oraria
  • sarà a discrezione delle scuole, nella loro autonomia decidere come suddividere la percentuale degli alunni in presenza e a distanza in base anche alla disponibilità di spazi di ciascun istituto;
  • tutti i laboratori sia nei licei che negli istituti tecnici e professionali possono essere attivati in presenza;
  • nella Nota emanata in data odierna, rivolta alle famiglie, non è specificata l’obbligatorietà del sabato (resta tale ove lo prevedano le ordinanze prefettizie) perché in alcune province non è previsto il sabato;
  • riporterà al Ministero la questione della deroga alle ore di PCTO

ANP Lazio continuerà a partecipare ai diversi tavoli di lavoro per portare avanti le istanze delle scuole al fine di tutelare al massimo gli interessi di tutti.

 

Roma, 12 gennaio 2021

Mario Rusconi