Nelle giornate del 5 e 6 aprile,si è riunito a Roma, presso l’Ergife Palace Hotel, il Consiglio Nazionale dell’Anp.

L’importante appuntamento, che ha visto la partecipazione dei principali rappresentanti sia degli organi statutari che delle strutture regionali e provinciali, è stato previsto per la definizione degli adempimenti necessari allo svolgimento (in autunno, nei mesi di novembre/dicembre)del X Congresso Nazionale di Anp e per l’approvazione del conto consuntivo 2013 e del bilancio preventivo 2014.

Il presidente nazionale, Giorgio Rembado, nella sua relazione ha ricordato che compito prioritario del Consiglio è quello di elaborare una visione strategica in merito al ruolo del dirigente scolastico, tenendo presente una prospettiva di cambiamento.

In particolare, in vista della ripresa della contrattazione nazionale, ha sottolineato come fondamentale e non più dilazionabile la questione riguardante la perequazione della dirigenza scolastica mediante l’ottenimento del ruolo unico. In merito poi, ad altre problematiche emerse, lo Staff nazionale si è impegnato a discuterle in sede di scuola quadri.

Chiarificatore l’intervento di Antonino Petrolino, sulle cosiddette norme antipedofilia che coinvolgono anche il mondo della scuola (D.Lgs. n. 39 del 22. 03. 2014) e per le quali si attendono ulteriori provvedimenti da parte del Ministero della Giustizia. Approvati anche tutti gli altri ordini del giorno tra cui l’indizione del X Congresso Nazionale dell’Anp, l’elezione della commissione per la verifica dei poteri del medesimo; eletti per l’area nord Italia: Luisa Giordani e Giovanni Roboti; per l’area centro: Maria Antonietta Bentivegna; per il sud: Giovanni Paolucci e Rosa Rizzo. Sono stati varati anche il conto consuntivo 2013 ed il bilancio preventivo 2014.

I lavori si sono conclusi alle ore 12.00 di domenica.