John Cheever

BULLET PARK

 

PREZZO: 8.50
 
PAGINE: 240
 
ISBN: 9788807723582
 
EDITORE: Feltrinelli
 
ANNO:2012
 
 

«Eliot Nailles e Paul Hammer: due uomini, due archetipi prigionieri della cabala del loro cognome (nail e hammer sono, in inglese, rispettivamente chiodo e martello). Uno è un marito innamorato e un padre affettuoso, l'altro un bastardo psicotico, perduto in un mondo che non sa che farsene di tipi come lui. Il palcoscenico del loro dramma magnetico e irresistibile è il sobborgo di Bullet Park (ancora una volta un nome simbolico da bullet, proiettile) che ospita un'ossessione - ­ quella di Hammer per il "sacrificio" di una vittima predestinata ­ - e allo stesso tempo è la culla di quella media borghesia, americana ma non solo, che Cheever ha ritratto come nessun altro. Un immaginario di grande potenza metaforica, un romanzo compatto, feroce, comico e straziante da uno dei maestri della narrativa americana del Novecento».

 
 

«John Cheever è un incantato realista, i suoi romanzi sono incomparabili». (Philip Roth)

 

JOHN CHEEVER (Quincy, Massachussetts, 1912 - Ossining, New York, 1982) è stato uno dei massimi scrittori americani del Novecento. Vincitore del premio Pulitzer con I racconti (1979), eccelse anche nel romanzo con capolavori come Cronache della famiglia Wapshot (1957), Bullet Park (1969) e Falconer (1977). I suoi ritratti dell’inquieta borghesia americana sono stati di ispirazione per un’infinita serie di scrittori, registi e artisti visivi. Feltrinelli sta riproponendo tutte le sue opere principali.