SI pianifica la ripresa e si puntualizzano le questioni da affrontare.

Il giorno 12 luglio 2021 la delegazione ANP Lazio ha partecipato al tavolo regionale operativo avente per oggetto: avvio anno scolastico 2021/2022. Hanno partecipato all’incontro la dott.ssa Marchisio dell’assessorato all’istruzione e il dott. Passanisi dell’assessorato ai trasporti e ai lavori pubblici.

In apertura di riunione, il Direttore generale Rocco Pinneri ha riferito che il Ministero dell’istruzione ha richiesto al Comitato tecnico scientifico (CTS) indicazioni circa gli eventuali provvedimenti da adottare per l’avvio del nuovo anno scolastico.

In attesa di direttive, il direttore generale ha comunicato che alla Camera dei deputati è stato approvato un emendamento che stanzia 400 milioni per la stipula di contratti “Covid” dal 1° settembre al 30 dicembre 2021 sia per collaboratori scolastici che per docenti. In quest’ultimo caso, tuttavia, non potranno essere autorizzati sdoppiamenti di classi ma i docenti dovranno essere utilizzati esclusivamente per attività di recupero disciplinare. Ha riferito inoltre che sono aperti tavoli con gli enti locali per l’edilizia scolastica con l’intento di prendere in considerazione affitti di nuove strutture.

Il dott. Passanisi dell’assessorato ai trasporti ha riferito che i trasporti scolastici viaggeranno con la capienza dell’80%.

ANP Lazio ha manifestato fermo disappunto per l’incertezza con cui ancora una volta viene trattato il sistema scuola senza informazioni chiare a poco più di un mese e mezzo dall’inizio del nuovo anno scolastico, così come fallimentare appare essere il piano ministeriale del recupero disciplinare per gli alunni senza alcun intervento preventivo sulle “classi pollaio”.

È stato quindi chiesto al direttore generale e alla Regione per le questioni di propria competenza:

  • chiarezza e tempestività nelle informazioni circa l’avvio del nuovo anno scolastico;
  • conoscenza degli esiti del monitoraggio sugli spazi effettuate dalle scuole nel mese di maggio;
  • maggior coerenza nel prevedere la capienza dei mezzi pubblici all’80% che non garantisce il metro di distanziamento con le direttive alle scuole per le lezioni in presenza;
  • chiarimenti in merito alla probabile eventualità di dover dividere gli alunni nelle classi in caso di assenza del personale;
  • tempestività nelle nomine da GPS per non reiterare la situazione drammatica del corrente anno scolastico;
  • informativa circa la mobilità dei Dirigenti Scolastici;
  • Definizione chiara dei criteri per l’assegnazione dei docenti alle scuole per il recupero disciplinare onde evitare le evidenti “anomalie” evidenziatesi con l’assegnazione dei fondi PON e Legge 440.

È stato anche sollecitato un incontro per la definizione dei contratti integrativi regionali (CIR) vista la recente certificazione dei decreti direttoriali relativi al FUN 2017/2018 e 2018/2019.

In sintesi di riunione il direttore generale Pinneri ha reiterato la necessità di attendere il parere del CTS per valutare le azioni da porre in essere per il corretto avvio del nuovo anno scolastico.

In merito al monitoraggio degli spazi, ha riferito che la segreteria sta contattando alcuni istituti al fine di definire in maniera più chiara quanto dichiarato che, in alcuni casi, appare poco attendibile confrontando i dati con il lo scorso anno.

Sul piano di ripartizione dei docenti “Covid” per il recupero disciplinare, il direttore ha assicurato il proprio impegno nella definizione dei criteri.

Ha comunicato inoltre, che la mobilità dei DD.SS. nel Lazio è subordinata a quella della Campania in quanto diversi dirigenti scolastici campani in servizio nel Lazio otterranno la mobilità interregionale e a loro volta alcuni dirigenti scolastici campani hanno chiesto come 2° regione il Lazio; pertanto si dovrà attendere l’esito della Campania prima di procedere definitivamente con la nostra regione.

Si sono concluse le prove orali del concorso di DSGA e entro questa settimana dovrebbe essere approvata la graduatoria di merito.

Entro questa settimana il direttore generale convocherà un incontro sulla mobilità dirigenti scolastici sul CIR.

Sono previste nelle prossime settimane ulteriori riunioni per la definizione di tutte le problematiche poste durante le quali ANP Lazio continuerà portare avanti con ancora maggior determinazione le
istanze delle scuole al fine di tutelare al massimo gli interessi di tutti.
Roma, 12 luglio 2021

Pin It