Gli orari di ingresso a scuola sono un problema da affrontare subito.

La presidente regionale Cristina Costarelli e Mario Rusconi segnalano la richiesta di affrontare con urgenza il problema dell'orario di ingresso a scuola nel Lazio.

Al Prefetto di Roma
Matteo Piantedosi

Alla Regione Lazio
Assessore Claudio Di Berardino

A Roma Capitale:
Sindaca Virginia Raggi
Assessora Veronica Mammì

A Città Metropolitana di Roma Capitale:
Vice Sindaca Teresa Maria Zotta

p.c

Usr Lazio
Direttore Generale, Rocco Pinneri

Anci Lazio
presidente Riccardo Varone

Upilazio
Presidente Antonio Pompeo

Moige
presidente Maria Rita Munizzi

CGD
presidente Angela Nava Mambretti

OGGETTO: orari in ingresso

In riferimento alle due fasce orarie di ingresso alle 8,00 e alle 9,40 torniamo a rappresentare (dopo averlo fatto presente prima dell’inizio delle attività didattiche) la nostra massima preoccupazione per quanto sta accadendo in queste settimane: gli studenti vedono fortemente limitato il tempo di vita, per lo studio e per lo svolgimento di attività extrascolastiche a causa di orari di rientro anche molto tardi nel pomeriggio (financo le ore 17/18 per il rientro a casa). A ciò si aggiungono difficoltà organizzative nelle scuole per gli orari delle lezioni e dei docenti, procurando notevoli disagi alle famiglie.

Si tornano a proporre le alternative che seguono:

  • stabilire l’ingresso in un unico orario, dal momento che il carico dei mezzi di trasporto è possibile all’%, con l’auspicio che venga spostato in orario uccessivo l’ingresso delle altre attività commerciali e produttive;
  • affidare la definizione degli scaglioni orari all’autonomia delle scuole;
  • considerare come possibili fasce le ore 8 e le ore 9

Si rappresenta infine come questa situazione stia compromettendo la serenità generale dei nostri ragazzi, proprio nel momento del tanto atteso rientro a scuola tutti in presenza: avrebbero infatti meritato di vivere in una condizione di massimo benessere, anche alla luce dei disagi e delle difficoltà dei due anni scolastici
precedenti.

Consideriamo infine che l'attuale scaglionamento degli orari produce sicuramente effetti negativi sui ragazzi, peggiori della tanto demonizzata Dad.
In attesa di cortese ed urgente rivisitazione della situazione attuale, si porgono distinti saluti.

Roma, 14 ottobre 2021

ANP Lazio
Cristina COstarelli

ANP ROMA
Mario Rusconi

Pin It