L’Istituto Omnicomprensivo "Fratelli Agosti" di Bagnoregio e Le Stagioni della Bellezza. Ospite il fumettista Luca Raffaelli.

Nella mattinata di ieri martedì 13 aprile 2021 la Dirigente scolastica prof.ssa Paola Adami ha concluso in grande stile il progetto "Le stagioni della bellezza”, realizzato in collaborazione con l'Associazione Juppiter e che ha visto protagoniste le classi terze della scuola secondaria di primo grado di Bagnoregio.

Le 10 tappe, con cadenza settimanale in modalità a distanza, hanno percorso tematiche di Educazione civica sviluppate attraverso la proiezione di sketch tratti da film cult della storia del cinema italiano. E poi ancora citazioni e monologhi, poesie e articoli legati alla tematica affrontata. Gli studenti sono stati coinvolti anche in una sezione dedicata all'arte della tecnica cinematografica, la genesi di un film, la fotografia. Per finire, una parte interattiva che ha visto protagonisti gli alunni in una Challenge.

Raffaelli

La vera sorpresa è stata l'appuntamento conclusivo, unica occasione organizzata in presenza nel rispetto delle norme sul distanziamento e le misure anticovid. Ospite d’eccezione e protagonista Luca Raffaelli, saggista, giornalista e sceneggiatore italiano, ma soprattutto esperto di fumetti e animazione. La notizia della sua partecipazione è stata data in concomitanza con il penultimo incontro. Agli studenti sono state distribuite copie omaggio di un vero e proprio capolavoro di comicità di Raffaelli, "Ciao mamma, vado in Giappone", che attraverso trovate esilaranti, giochi di parole, personaggi stravaganti, ma anche scene di vita quotidiana tipiche del Giappone, ha saputo comunque affrontare anche questioni importanti e sempre legate a quello che è stato il filo conduttore del progetto: l'educazione civica. Al centro del fumetto tematiche quali l'amicizia, il bullismo e il difficile rapporto tra genitori e figli.

All'incontro finale che ha visto protagonisti la Dirigente Scolastica, il Sindaco di Bagnoregio Luca Profili, l’Associazione Juppiter e i docenti, i ragazzi hanno avuto la possibilità di relazionarsi direttamente con l'autore, rivolgendogli domande ispirate al fumetto e alla professione di fumettista. Non è mancato il momento delle dediche autografe. L'iniziativa ha suscitato molto successo tra gli studenti, inizialmente un
po’ timorosi. Quello dei fumetti è un mondo che li appassiona e "Ciao mamma, vado in Giappone" presentato dall’autore in persona sarà sicuramente uno stimolo ed un primo approccio conoscitivo con Le Stagioni della Bellezza di cui il cinema, l’arte e la letteratura italiane sono indiscussi protagonisti.

Pin It